Come trovare nuovi clienti online: 10 modi fai da te per imprenditori insaziabili

Foto di donna disperata che non sa come trovare nuovi clienti online

Come trovare nuovi clienti online? è una delle domande più frequenti che ci pongono i proprietari delle aziende. In effetti riuscire a carpire l’attenzione di qualcuno, non è per niente facile, sia offline che online.

Internet è un oceano di opportunità con un mare di clienti per un po’ tutti i tipi di imprese. Sai che il 65% delle persone (dai sei anni in su) ha usato Internet nell’ultimo anno?

C’è anche da dire che più gli interessi sono alti, più la competitività aumenta e quindi diviene più difficile essere notati. Tuttavia non tutte le aziende stanno sfruttando le potenzialità di Internet, quindi se almeno ci provi, sarai sempre avanti a qualcun altro.

Come sfruttare Internet per ottenere clienti? Ecco qui 10 consigli per trovare clienti online che puoi mettere in pratica da solo senza essere un professionista del marketing.

Premessa

Riuscire a trovare clienti immediatamente è quasi impossibile. Quindi se hai appena iniziato a sfruttare le potenzialità della rete, non aspettarti di avere 100 richieste di preventivi al giorno. Come si dice Roma non fu costruita in un giorno e così la tua reputazione online.

Più passerà il tempo, più la tua reputazione crescerà e più clienti verranno a bussare alla tua porta, questo è logico. Ma questa premessa è essenziale per non gettare la spugna ai primi fallimenti.

Uno degli ingredienti fondamentali per una buona strategia online è la costanza quindi, fare marketing, anche quello fai da te, richiede tenacia e continuità.

Se sei arrivato a voler sperimentare il marketing digitale da solo per la tua azienda significa che sei abbastanza determinato da poter intraprendere un percorso di questo tipo. Un buon punto di inizio per avere un minimo di risultati, è mettere in azione le seguenti tattiche che ti permettono di trovare clienti online.

10 modi per trovare nuovi clienti online che puoi testare da solo

1) Sito web

Un sito web è il punto di partenza per trovare nuovi clienti, perché è come la vetrina di un negozio. Te lo puoi fare da solo o puoi ricorrere ad un’agenzia.
Il tuo sito web deve essere ben strutturato con una buona navigazione e i contenuti necessari per comprendere cosa fa la tua azienda e soprattutto ci devono essere le call to action, le chiamate all’azione, ben presenti in ogni pagina principale. Tuttavia, un sito web che non è visitato non serve proprio niente. Per questo motivo quello di cui necessiti anche è un po’ di conoscenza della SEO.

2) SEO

SEO, che significa Search Engine Optimisation, cioè l’ottimizzazione per i motori di ricerca è essenziale. In questo caso, siccome devi fare le cose da solo, si parla solo di un’ottimizzazione DAVVERO di base, concentrata sul sito stesso, questa è il passo principale per essere trovato su Internet e ce la puoi fare con un minimo studio dei motori di ricerca.

Non ti puoi dimenticare la SEO se vuoi trovare nuovi clienti, proprio attraverso l’utilizzo di parole chiave e contenuti di qualità, puoi aumentare le tue possibilità di essere trovato sul web, attraverso i motori di ricerca.

Certo se ti accorgi che il tuo sito web è un disastro, in termini di velocità, per esempio è meglio rivolgersi a un esperto che può aiutarti a mettere in sesto un sito solido e ti aiuti con questioni chiave, come l’ottimizzazione per i dispositivi mobili e i meta dati.

3) Blog

foto di scritta Blog per trovare nuovi clienti online

Il blog è la scusa perfetta per creare contenuti informativi che attraggono i tuoi clienti ideali. Devi utilizzare il blog in maniera intelligente, in modo da informare e formare, così facendo non solo il tuo sito avrà più chance di posizionarsi per le parole chiave ma al contempo darai ai potenziali clienti un motivo per visitare il tuo sito.

Inoltre, è molto più facile posizionarsi per parole chiave lunghe piuttosto che parole chiave corte e commerciali, per questo dovresti creare articoli strategici.

I temi da trattare devono essere unici ed interessanti, per esempio, sappi che le liste attraggono sempre molti visitatori, come anche gli articoli che rispondono alle domande pratiche, per esempio se vendi vestiti su misura fai un blog che spiega come prendere le misure in modo corretto.

Il blog deve inserirsi in una strategia di content marketing più ampia e fare da supporto ad una serie di attività come l’email marketing e il social media marketing.

4) Email marketing

L’email marketing può essere un’arma a doppio taglio, perché se usato in modo improprio rischia di farti perdere contatti importanti. Tuttavia, ti permette di trovare anche nuovi clienti, se questo è il tuo obiettivo: agisci di conseguenza, non aspettare che i visitatori del tuo sito si iscrivano alla tua newsletter senza farti faticare. Devi pensare a modi per ottenere l’indirizzo email di potenziali clienti, questo vale per attività offline, come eventi e online.

Un esempio potrebbe essere quello di creare un’estrazione di un premio, ogni entrante può accedervi solo rilasciando l’indirizzo email. Un altro modo ancora più efficace, che però richiede un investimento economico maggiore, è sponsorizzare un’estrazione simile nel blog di un influencer del tuo settore.

5) Social Media

I social media sicuramente hanno un’alta percentuale di persone che potrebbero essere interessate a quello che offri, ovviamente, il segreto sta nel catturare l’attenzione degli utenti.

Recentemente ho letto da qualche parte che la nuova unità di misura è l’interesse e non i follower.

Infatti non è facile conquistare l’attenzione, quindi per prima cosa devi capire dove sono i tuoi clienti, in quale social network e poi focalizzare lì tutti i tuoi sforzi. Infatti, se fai il tuo marketing da solo, non ha senso dissipare le tue energie in molti canali.

Per trovare il canale social giusto puoi rifarti alle caratteristiche demografiche degli utenti (vedi tabella), sia al tipo di settore in cui sei operi.

Quando scegli il tuo social preferito è importante fare attenzione a non essere promozionali con i propri messaggi, ma condividere post a carattere informativo, per questo i tuoi blog sono il modo migliore per acquisire traffico.

Per costruire la propria audience sui social organicamente, ci vuole tempo, quindi è consigliabile investire anche nella pubblicità a pagamento, che puoi gestire anche da solo.

Per esempio, se scegli Facebook con la pubblicità puoi selezionare il tuo target in base alle caratteristiche demografiche, agli interessi e alla location.

6) Directory

Una directory è molto simile a un elenco telefonico online, è un sito web in cui puoi inserire i dati della tua azienda, specificando i prodotti/servizi, l’indirizzo, i contatti, il sito web e via dicendo.

Questi siti non sono tanto importanti perché le persone li utilizzano sul serio, ma perché forniscono l’occasione di essere presente nel web. Avere link in altri siti corrisponde a citazioni del tuo brand, queste danno un segnale positivo ai motori di ricerca, rappresentano anche uno strumento per favorire il marketing locale; oltre a ciò se qualcuno cerca il nome della tua azienda, le directory escono fuori tra i primi risultati (se il sito web ancora tarda a comparire).

Aggiungi il tuo business a directory famose, ma anche a quelle di nicchia, specifiche per la tua azienda.

La raccomandazione qui è di usare solo siti di qualità e che richiedono la validazione via email, infatti, le directory sono state abusate in passato e possono penalizzare il tuo sito se utilizzi quelle sbagliate.

7) Google my business

Come ti ho descritto in un altro articolo google MyBusiness è uno degli strumenti di marketing gratuiti che ti concede l’opportunità di essere in fronte ai tuoi clienti, nella prima pagina delle ricerche, per questo motivo è fondamentale e non può essere ignorato.

Semplicemente, reclama il tuo profilo Google MyBusiness se già esistente o creane uno nuovo se non c’è. Sfrutta le sue potenzialità appieno: chiedi recensioni ai tuoi clienti, sponsorizza le news aziendali, aggiungi offerte speciali e foto.

8) Siti di recensioni

I siti di recensioni, come Trust Pilot, sono un altro modo per trovare nuovi clienti due volte. Da un lato i feedback positivi lasciati da altri utenti,portano naturalmente a una maggiore fiducia nell’azienda, rifacendoci al principio del Social Proof, dall’altra, avere il tuo link in un altro sito, che è già molto visitato incrementa le possibilità di essere trovati da persone interessate al tuo tipo di azienda, per esempio quando un utente ricerca recensioni su un competitor.

9) Analytics

Magari hai sottovalutato l’importanza di Google Analytics e della Search Console, ma questi due strumenti gratuiti ti danno idee preziose su come scovare nuovi clienti.

Iniziamo da Google Analytics attraverso cui puoi comprendere quali sono le pagine o gli articoli che hanno avuto più successo, questo dato è importante per sapere come strutturare la tua linea editoriale, per esempio.

Per scoprire quali sono le pagine più visitate clicca su Comportamento nella colonna di destra e poi Panoramica.

Inoltre, puoi anche osservare quali sono le tue fonti di traffico maggiore e investire in queste risorse ancor di più. Per conoscere da dove provengono i tuoi utenti clicca su Acquisizione nella colonna di destra e poi Panoramica.

Per quanto riguarda la Search Console, ti permette di fare varie cose, per esempio è un modo ottimale per verificare se ci sono problemi con il tuo sito, senza bisogno di essere un esperto, sottomettere pagine ai motori di ricerca e via dicendo. Ecco le due cose da fare per trovare nuovi clienti.

Semplicemente, analizza per quali parole chiave compari sui motori di ricerca. Per fare ciò clicca su Traffico della ricerca e poi Analisi delle ricerche. Se selezioni Query, vedi per quali parole chiave sei apparso e se spunti sia Clic che Impressioni, scopri quanti clic hai ricevuto per le impressioni (cioè quante volte il tuo sito è apparso).

Conoscendo le query, ovvero le parole digitate nel browser, per cui il tuo sito compare, puoi capire se la tua strategia di contenuti sta andando nella direzione sperata oppure no.

E ancora conoscendo le impressioni vs il numero di clic, puoi anche capire quante persone non cliccano sul tuo sito e magari migliorare la Meta Descrizione.

10) AdWords Express

AdWords Express è una funzionalità relativamente nuova di Google che permette di creare degli annunci pubblicitari Pay Per Click (PPC), ma in modo semplificato.

Utilizzare AdWords Express è facile, non è così complesso come AdWords, ma si addice più ad una sponsorizzazione locale e semplice.

Come vedi, basta seguire una procedura guidata e in tre semplici passi, puoi anche tu avere la tua pubblicità su Google.

Per prima cosa devi selezionare l’obiettivo che potrebbe essere: una chiamata oppure il click sulla tua landing page. Poi viene, la creazione dell’annuncio, ti verrà dato un template preimpostato, così non superi la lunghezza dei caratteri. Infine, ti sarà chiesto di impostare il budget.

AdWords Express è la soluzione ideale per una promozione locale di breve durata, così da poter far da solo senza necessitare il supporto di un team specializzato in Pay Per Click.

Ti sono sembrati utili questi spunti fai da te per trovare clienti online?

Ne hai già provato qualcuno? Quali sono stati i risultati?

Call to action

Se hai bisogno di un consiglio su come trovare nuovi clienti online, se vuoi ottimizzare il tuo sito web o attivare delle campagne, non esitare a contattarci! Possiamo essere il tuo braccio destro per far decollare il tuo business.

Contattaci

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.