Instagram: i consigli per creare una ad strategy vincente

Instragram ads strategy

Photo by NeONBRAND on Unsplash

Instagram è la piattaforma social che ha conosciuto, in proporzione al tempo trascorso dalla sua comparsa sul mercato, l’espansione più rapida: oltre 400 milioni di utenti attivi, 80 milioni di foto postate ogni giorno, 4 miliardi e mezzo di ‘like’ scambiati quotidianamente. Un bacino sconfinato di opportunità per le aziende che vogliono promuovere la propria immagine e i propri prodotti e per qualunque marketer intenzionato a realizzare una campagna di qualità. Se il tuo obiettivo non è solo quello di “stare al passo” coi tuoi concorrenti ma di sfruttare tutto il potenziale di Instagram in chiave di marketing e advertising, devi sicuramente pianificare una strategia che funzioni. Le statistiche del resto dicono che l’engagement verso tutto ciò che rappresenta il brand su Instagram è nettamente più alto che in ogni altra piattaforma social (di 10 volte rispetto a Facebook, addirittura di 84 rispetto a Twitter!). L’occasione per far conoscere la tua attività è troppo ghiotta perché tu non la colga. Ecco allora qualche consiglio pratico per sfruttare al massimo i cosiddetti Instagram ads.

Le principali forme di pubblicità su Instagram

Ricorda sempre per cosa è nato questo social media: la condivisione di materiale visivo. Le possibilità di costruire un racconto per immagini della tua azienda – con la sua storia, i suoi prodotti, la sua missione – devono nascere quindi da un’analisi precisa di ciò che ogni formato supportato può garantirti a livello di audience e traffico.

  • Photo ads: L’immagine è la base del visual content: devi far sì che quelle che condividi sulla piattaforma siano in grado di esprimere in maniera intuitiva e coinvolgente quello che il tuo business rappresenta, ciò che offre e perché è migliore di tutte le altre aziende che fanno la stessa cosa.
  • Video ads: Guardare video è ormai l’attività preferita degli utenti Instagram: nel 2017 ne sono stati postati il quadruplo rispetto al 2016. Un video efficace può spalancarti le porte per traffico e conversioni. Realizza storie visuali brevi, che catturino l’attenzione già dai primi secondi ma che non raccontino tutto quello che c’è da sapere sul tuo brand.
  • Carousel ads: Si tratta di “vetrine” a scorrimento che permettono agli utenti di scorrere una serie di immagini o video. Puoi usarli in ottica storytelling per creare coinvolgimento, ma anche come strumento per presentare ciò che fai da diverse angolazioni, o ancora per dare il giusto risalto a un prodotto o a un servizio.
  • Stories ads: La funzionalità Stories è molto amata dagli utenti di Instagram: sono in 300 milioni a usarla ogni giorno (e l’Italia è tra le nazioni capofila). Puoi adattare anche per questo formato i tuoi messaggi pubblicitari: dato che la visibilità è limitata a 24 ore, sfrutta al massimo la componente creativa e usala per promo sui tuoi prodotti e servizi o annunci push per offerte limitate.
  • Canvas ads: L’integrazione con le inserzioni Canvas di Facebook ti permette di pianificare una campagna con cui massimizzare le opportunità di raggiungere un’audience molto vasta, compreso chi fa accessi alle piattaforme da mobile. Assicurati di creare annunci capaci di emozionare il cosumatore, generando interesse e awareness.

(fonte: Hootsuite: Instagram ads Guide)

Come pianificare la tua ads strategy su Instagram

Se vuoi che la tua campagna promozionale centri davvero il bersaglio la prima cosa che devi fare è pensare bene a cosa vuoi ottenere da essa. Non serve a nulla cercare di fondere insieme un numero enorme di obiettivi in un solo messaggio: determina bene quelli a cui vuoi dare priorità e inizia a pianificare i tuoi ads in funzione di questa scelta.

Fatto questo passo devi farne un secondo altrettanto importante prima di lanciarti nella fase creativa: individua bene il tuo (o i tuoi) target, segmentando gli utenti che possono essere interessati a ciò che fai in base ai parametri che ritieni più opportuni. Così facendo avrai il vantaggio di sapere in anticipo cosa dire a chi e potrai cucire addosso la tua comunicazione ad ogni persona che ti segue su Instagram.

Per non rischiare di fare i conti senza l’oste, definisci e programma nel dettaglio il budget della tua campagna; devi riuscire a ottimizzare i costi adeguandoli a uno schema che ritieni sicuro, ma senza essere troppo rigido: la flessibilità organizzativa in questi contesti paga sempre.

E’ arrivato il momento di lavorare sui contenuti: freschezza, incisività, impatto emozionale sono tratti fondamentali che i tuoi ads su Instagram devono avere. Fai in modo che ogni elemento che li compone – dal formato, ai colori, al testo – punti dritto all’obiettivo e condividili sfruttando ogni potenzialità del canale, dal ricorso agli influencers all’interazione coi tuoi consumatori e coi contenuti che essi stessi producono.

Tips sempre utili per realizzare una campagna perfetta

Fin qui abbiamo parlato di cosa puoi fare su Instagram e di come devi organizzare il tuo lavoro per farlo al meglio. Restano ancora da elencare le caratteristiche che una foto, un video o un mix di entrambi dovrebbero sempre avere affinché il profilo della tua azienda sia sempre tra i più seguiti della piattaforma e il tuo business ottenga di rimando conoscenza, engagement, traffico e (possibilmente) conversioni sul sito.

 

  1. Focus stretto su un solo tema – Scegli un topic ben definito e sviluppa il tuo messaggio esclusivamente attorno a quello: se hai segmentato bene la tua audience saprai già come strutturarlo e non sprecherai energie inutili nel tentativo di dire tutto a tutti.
  2. Punta forte sul testo – Può sembrare un paradosso ma ciò che scrivi accompagna le tue immagini e gli dà valore. Gestisci bene misura e consistenza del messaggio testuale, lavora per creare call-to-action performanti, e usa l’astuzia: su Instagram pubblicare poche righe può quasi diventare un’attività di microblogging.
  3. Rendi foto e video un valore da condividere – Il tuo messaggio deve rappresentarti sotto ogni aspetto: solo così potrai ottenere l’interesse e la partecipazione degli utenti. Riproponi esattamente l’estetica che connota il tuo marchio, sii creativo ma non artificioso, sottolinea gli elementi visivi che possono fare del tuo annuncio un’esperienza anziché un messaggio promozionale.
  4. Metti sempre un hashtag – Puoi forse trovarli fastidiosi quando sono troppi, ma gli hashtags sono un’autentica formula magica per incrementare coinvolgimento e brand awareness. E’ stato calcolato che, in media, un post col cancelletto crea oltre il 12% in più di engagement rispetto a uno che ne è sprovvisto.
  5. Preoccupati anche della forma (o meglio, del formato) – Una comunicazione efficace su Instagram presuppone che la qualità delle tue immagini sia di livello professionale. Poni attenzione alla composizione di quello che pubblichi e assicurati che sia sempre ben visualizzabile da tutti i tipi di dispositivo. E’ inutile ad esempio realizzare un video spettacolare se poi chi accede alla piattaforma dal proprio smartphone non riesce a vederlo! Lavora anche sui thumbnails e ottimizza i tuoi annunci affinché ci sia continuità grafica col tuo sito.
  6. Crea dinamismo e aggiorna spesso i messaggi – La tua ads strategy non può partire dal presupposto di realizzare un annuncio strabiliante e poi vivere di rendita. Mantieni sempre aggiornato il profilo a partire dalle immagini che pubblichi, fai capire all’utente che sei costantemente presente e che hai sempre qualcosa di nuovo da offrirgli o che puoi in ogni momento esaudire una sua richiesta.
  7. Sfrutta il potere della condivisione – Instagram non è una scatola chiusa in cui riversare materiale che non puoi usare da altre parti: la cosiddetta tecnica di cross-posting ti permetterà di aumentare esponenzialmente la condivisione di contenuti attraverso la ripubblicazione su altri social.
  8. Analizza le performances dei tuoi annunci – Per quanto appaia scontato, la possibilità di monitorare con regolarità i dati relativi alla tua campagna è un aiuto incredibile per ottenere il massimo dalla tua strategia. Puoi osservare in modo anche molto dettagliato come e quanto funzionano i tuoi messaggi: usa questi dati per aggiustare i tuoi obiettivi e valutare le differenze coi tuoi competitors.
  9. Non rinunciare ai test – Se vuoi avere la certezza che la tua comunicazione abbia successo, devi capire quali messaggi arrivano più rapidamente ed efficacemente a destinazione. Sperimenta vari annunci, proponi diverse call-to-action, differenzia descrizioni di foto e video: solo così sarai sicuro di raggiungere tutta la tua audience.

Ora hai un bel pacchetto di consigli utili per avviare la tua strategia di marketing su Instagram. Se però non ti senti ancora sicuro di farcela e vuoi una consulenza approfondita su questo e tanti altri aspetti del Digital Marketing, contatta il nostro team!

 

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.