SEO youtube: come ottimizzare il tuo canale e i video

Fare SEO youtube e comunicare con i video è oggi una tendenza in crescita tra le aziende che studiano sempre nuovi strumenti per catturare l’attenzione degli utenti online e generare conversioni e vendite.
SEO YouTube

Fare SEO youtube e comunicare con i video è oggi una tendenza in crescita tra le aziende che studiano sempre nuovi strumenti per catturare l’attenzione degli utenti online e generare conversioni e vendite. Sicuramente negli ultimi anni abbiamo assistito a una costante evoluzione nel panorama del video marketing e saper ottimizzare il canale e i video su YouTube è oggi essenziale per ogni professionista del web marketing.

Oggi realizzare video di qualità e fare SEO youtube è importante per diversi motivi: un bel video comunica in modo più semplice e diretto con il visitatore del sito, le immagini restano impresso più a lungo nella mente dell’utente e anche le possibilità di aumentare conversioni e vendite sono superiori rispetto alla tradizionale comunicazione testuale.

In questo post vogliamo darti alcuni suggerimenti per posizionare un video su YouTube e su Google, partendo dalle tecniche più note per arrivare ai segreti dei veri esperti.

SEO youtube: le basi dell’ottimizzazione dei video

Ottimizzare il tuo canale youtube e posizionare i video facendo SEO youtube significa innanzitutto seguire alcune regole base, che riassumiamo qui:

  • Inserire la focus keyword nel titolo del video
  • Inserire la focus keyword nella descrizione del video
  • Nominare la keyword nel video
  • Inserire tag attinenti e hashtag ben studiati

Tutti questi fattori, gestiti da chi fa SEO youtube, permettono di comunicare a YouTube e a Google di cosa parla il video, con importanti conseguenze sul suo posizionamento online. Sappi però che per fare posizionamento avanzato è importante non focalizzarsi solo su queste regole, dato che l’algoritmo di YouTube valuta anche il numero di visualizzazioni, like, commenti e condivisioni del video per verificarne l’importanza e l’autorevolezza, oltre al numero di iscritti al canale YouTube.

Si tratta quindi di fattori che difficilmente puoi controllare direttamente, ma su cui devi focalizzarti per aumentare la visibilità su YouTube, magari implementando apposite strategie di web marketing. Entriamo ora nel dettaglio.

SEO youtube: la keyword research per i video

Tramite la keyword research si individuano le parole chiave più adatte a comunicare a YouTube e Google il contenuto del video e ci si può basare su tool come KeywordTool.io(https://keywordtool.io/) o l’apposito tool per YouTube YTCockPit(https://ytcockpit.com/).

Non dimenticarti di valutare anche i suggerimenti che lo stesso YouTube propone nella barra di ricerca, quando fornisce le keyword esatte digitate dagli utenti, ma anche usare la YouTube Analytics per fare SEO youtube, in modo da ottimizzare i video per le query desiderate e allo stesso tempo individuarne di nuove.

Infine, parlando di video keyword research su Google, gli studi dimostrano che i video che si posizionano meglio sono quelli che rispondono a determinate query, tra cui:

  • Come fare
  • Recensioni
  • Tutorial
  • Interviste
  • Sport
  • Video divertenti

SEO youtube: cosa influisce sul ranking

Oggi possiamo dire che i sei principali fattori di ranking su YouTube sono:

  • Total watchtime: numero totale di minuti visualizzati
  • Audience retention: percentuale di video visualizzata
  • Session Time: tempo che l’utente trascorre su YouTube dopo avere visto il tuo video
  • CTR: numero di click ricevuti, in rapporto alle impression
  • Engagement: interazioni con il video, in termini di like, commenti, condivisioni e altro ancora
  • Channel Autority: autorità del canale, misurata in base a data di creazione, numero di iscritti, costanza nelle pubblicazioni, branded search e backlink.

Naturalmente per ottenere questi risultati è necessario saper creare un video perfetto per la piattaforma, oltre a conoscere le tecniche di SEO youtube per posizionarlo: come Google, anche YouTube apprezza contenuti originali e di qualità.

Oltre alla fase creativa e di produzione, vogliamo consigliarti un’estensione Chrome per scoprire informazioni importanti sui video dei competitor, oltre ai tag utilizzati: parliamo di TubeBuddy. Inoltre ricorda di inserire i tag con ordine, partendo dal più specifico al più generico.

SEO YouTube - Tubebuddy

Trattenere le persone sul tuo video e canale YouTube è sicuramente più complesso, dato il numero di contenuti video pubblicati ogni giorno: l’importante è creare contenuti di valore e seguire alcuni consigli:

  1. Creare video YouTube HD o Full HD
  2. Puntare tutto sui primi 15-20 secondi, creando il video secondo il metodo APP (Agree, Promise, Preview) di Brian Dean
  3. Rompere gli schemi con una battuta per riprendere l’attenzione del’utente
  4. Puntare su video di durata superiore ai 10 minuti

Per aumentare la CTR del video si possono, invece, caricare immagini di anteprima attraenti e scrivere titoli del video e descrizioni efficaci, capaci di incuriosire l’utente.

Anche aumentare il Session Time ti permetterà di fare SEO youtube in modo più efficace e questo obiettivo può essere raggiunto utilizzando al meglio le playlist, i video correlati al termine del video e rivolgendosi a nicchie particolari e molto popolari (divertimento, guadagno online, curiosità…)

Aumentare la Channel Authority con la SEO youtube

Se posizionare un video su YouTube è relativamente semplice seguendo i consigli visti sopra o affidandosi a esperti di video marketing, ecco invece che migliorare la Channel Authority del canale richiede la pubblicazione costante di nuovo materiale video, ma soprattutto la capacità di saper attendere per i primi risultati.

Invogliare l’utente che guarda il video a iscriversi sul canale è un passaggio fondamentale e altrettanto importante è lavorare ogni giorno per apparire tra i suggerimenti di YouTube, applicando tutti i consigli contenuti in questo post. Ricorda, anche le playlist e i profili sono indicizzati nella SERP e vanno ottimizzati nel migliore dei modi.

Conclusioni

Oggi il video marketing è lo strumento più potente che ogni azienda ha a disposizione e i video sono tra i risultati di ricerca su Google maggiormente cliccati, indipendentemente dalla posizione sulla SERP. Gli utenti hanno poco tempo a disposizione e preferiscono guardare e ascoltare piuttosto che leggere.

Non ci resta che augurarti… buona SEO youtube!

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su