Non solo SEO: l’importanza dei contenuti di qualità

Scrivere molti buoni contenuti non basta. I contenuti devono essere eccellenti e dobbiamo sempre mettere la qualità prima della quantità.
Contenuti di qualità: non ti confrontare con gli altri

Contenuti di qualità: i blog post utili per i lettori generano il 38% del traffico complessivo

(HubSpot, 2016)

Basta questa affermazione a farci comprendere quanto sia importante avere contenuti di qualità, quindi anche utili sui siti web, perché il traffico che questi possono portare è incredibile. E ricordiamoci anche che il traffico organico è quello che converte di più!

Anche se in molti parlano di contenuti di qualità, sembra difficile trovare una definizione univoca, qui tentiamo di spiegare la nostra visione e perché avere contenuti di qualità è fondamentale.

Anatomia dei contenuti di qualità

I contenuti di qualità sono:

  • Autentici al 100%: ciò significa che devono essere veri e reali e far trasparire l’anima dello scrittore.
  • Originali al 70%: la maggior parte di un articolo deve essere originale. Non solo per quanto riguarda le singole frasi (il copia e incolla è sempre proibito), ma anche dal punto di vista dei concetti.
  • Ottimizzati per la SEO: i contenuti devono essere anche ottimizzati per i motori di ricerca perché saranno appunto rintracciabili su internet.
  • Scritti per il pubblico target: questo punto potrebbe sembrare in contraddizione con il precedente, ma non lo è. Infatti, i contenuti di qualità sono scritti per l’audience di riferimento per aiutare, informare o educare. Quindi la sostanza di quello che scrivi è fondamentale, la SEO viene dopo.

Perché avere contenuti di qualità è importante?

Avere contenuti di qualità è fondamentale per la SEO, questi sono due concetti inscindibili, eccone le motivazioni.

  • Dati analitici: i contenuti di qualità influiscono direttamente sulla SEO, lo sapevi? Infatti, il cosiddetto dwell time, derivato dalla bounce rate e dalla durata della sessione media, indica ai motori di ricerca quanto il tuo contenuto è rilevante in base alla ricerca dell’utente.
  • Algoritmo di Google: dovresti sapere che già dal 2011 con l’aggiornamento dell’algoritmo denominato Panda i contenuti di bassa qualità sono stati penalizzati.
  • Condivisioni social: più il contenuto è di qualità e più aumenteranno le condivisioni, i like e tutto quello che può accadere sui social. I motori di ricerca danno valore ai livelli di engagement degli user con la pagina.
  • “Rendi il tuo sito interessante e utile”: questa è una delle raccomandazioni di Google stesso elencata tra i consigli per avere un sito web ottimizzato. Questo perchè pagine web utili tendono ad attirare il traffico naturalmente ed ottenere backlink.

Come scrivere contenuti di qualità?

1. Ricerca

Prima di tutto, c’è da trovare il topic eletto per la scrittura e ci sono vari modi per trovare un argomento che sia interessante per i lettori e per i volumi di ricerca.

Per prima cosa puoi affidarti ai suggerimenti di Google e vedere se per le query elencate vi è una forte corrispondenza dei contenuti, se i risultati non sono rilevantissimi hai trovato il tuo topic. Per esempio, una volta dovevo cercare un argomento per un blog che si occupa di posate usa e getta e usando Google suggest ho trovato che in molti chiedevano: What to do if you swallow a plastic fork (cosa fare se ingerisce una forchetta di plastica). Facendo questa ricerca ho notato che non c’era neanche un articolo che parlava dell’argomento ma soltanto forum di persone che facevano questa domanda.

Come usare la ricerca di Google
Contenuti di qualità: come usare la ricerca di Google

Quindi, ho deciso di scrivere un articolo a riguardo. Certo, c’è da precisare che in questo caso l’intento di ricerca degli utenti target del cliente non era questo, ma essendo un mercato molto competitivo dal punto di vista della ricerca organica, ho pensato che avere un po’ di traffico organico con parole chiave correlate all’attività non avrebbe potuto nuocere.

Il risultato? Posizione numero uno di Google e featured snippet!

Come un contenuto di qualità può generare un featured snippet

Non c’è bisogno di dire che il traffico organico sia cresciuto in modo esponenziale: del 7 977.22%!

Aumento del traffico organico

Questo è un chiaro esempio di come trovare un content gap, un vuoto, riesca a garantire un successo quasi istantaneo.

Se i suggerimenti di ricerca di Google non ti hanno aiutato e sei bloccato, puoi ancora scrivere su un argomento già trattato, devi solo farlo meglio dei tuoi competitor. Per prima cosa, fai una ricerca approfondita sull’argomento per aver ben chiaro in mente cosa già gira su Internet per lo stesso topic. Prova a digitare varie query per la tua ricerca e poi fai una lista delle cose che sono state già dette o dette più spesso. Da questa ricerca potresti trovare un’angolatura diversa per trattare il tema o invece scrivere sullo stesso argomento ma aggiungere informazioni di cui nessuno aveva mai parlato.

2. Parole chiave

Dopo aver stabilito il topic è essenziale anche lavorare alla ricerca delle parole chiave, questo perché anche se l’aspetto più importante è la qualità del contenuto, la SEO ti permette di dare visibilità al tuo scritto. Basterà fare una ricerca e selezionare le parole chiave con più volume o quelle meno difficili per scalare la SERP.
Per scoprire come trovare le parole chiave che digitano i tuoi clienti, leggi l’articolo.

3. Aspetto visivo

I contenuti di qualità non solo hanno argomenti interessanti e sono ben scritti, ma sono anche piacevoli dal punto di vista visivo. Questo significa aggiungere immagini, infografiche e contenuti multimediali. Oltre a migliorare l’estetica e la leggibilità di un testo, tramite gli ALT tag diamo delle informazioni importanti ai motori di ricerca sulle parole da targetizzare.

4. Leggibilità

A pari passo con l’aspetto visivo, si trova la leggibilità. Questa influenza sia il ranking di un sito web, sia la User Experience. Quindi avere un contenuto leggibile è doppiamente importante. Per potenziare la leggibilità di un contenuto, basta seguire dei piccoli accorgimenti:

  • un carattere leggibile sans serif
  • frasi brevi
  • limitare l’uso della forma passiva
  • uso dei sinonimi
  • una buona distribuzione dei paragrafi e sottotitoli
  • buona spaziatura.

5. Valore aggiunto

Il valore aggiunto fa riferimento al tuo contributo originale e unicissimo. Cosa significa? Significa che dovresti stupire i tuoi lettori ancora di più aggiungendo il WoW factor. Per esempio, puoi incrementare il valore del tuo articolo con un’infografica, un video, un e-book scaricabile e via dicendo. Rispondi alla domanda: cosa rende il mio contenuto migliore di quello del competitor X? Questo è il tuo valore aggiunto che non deve mai essere dimenticato.

Come abbiamo visto i contenuti di qualità sono un importante fattore per il ranking del sito web, quindi non dobbiamo mai sottovalutare l’importanza di quello che condividiamo con i nostri lettori.

Hai bisogno di aiuto per scrivere contenuti di qualità o per produrre un calendario editoriale unico?

Contattaci, saremo in grado di darti dei suggerimenti efficaci per migliorare la tua presenza online e i tuoi tassi di conversione.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su