Ottimizzazione SEO: come ottimizzare una pagina web

La SEO (Search Engine Optimisation) è l’arte di far comparire il tuo sito web sui motori di ricerca in una posizione di rilievo così da conquistare traffico organico. In quest’ottica, l’ottimizzazione SEO di un sito web indica l’applicazione di certe[...]
foto di SEO e google per spiegare l'ottimizzazione seo

La SEO (Search Engine Optimisation) è l’arte di far comparire il tuo sito web sui motori di ricerca in una posizione di rilievo così da conquistare traffico organico.
In quest’ottica, l’ottimizzazione SEO di un sito web indica l’applicazione di certe strategie  e tattiche che garantiscono un più alto ranking nei risultati di ricerca.

Se ottimizzare un sito web interamente è un lavoro lungo e dispendioso e richiede conoscenze teoriche e tecniche ben precise, l’ottimizzazione di una pagina web o un blog post è molto più semplice, infatti, basta seguire alcune regole basilari che ti spieghiamo in questo articolo.

Cosa si intende per ottimizzazione SEO di una pagina web?

Quando si parla di ottimizzazione SEO di una pagina web possiamo distinguerne due tipi:

  • On page: questa riguarda i contenuti e la struttura di una pagina web, quindi è svolta nella pagina stessa (ed è quello di cui parliamo nell’articolo).
  • Off page: questo tipo di ottimizzazione invece non viene effettuata sul sito stesso ma mira ad incrementare la popolarità del sito tramite l’acquisizione di link in entrata (backlink).

Ottimizzare una pagina web indica allora mettere in atto una serie di tecniche sui contenuti del sito per farla divenire SEO friendly ed essere indicizzata nel modo migliore, quindi è un potente strumento per aumentare il traffico organico.

Le aree di ottimizzazione dei contenuti riguardano le parole chiave, i link e i metadati principalmente, si tratta di scrivere in un modo da comunicare il contenuto anche ai motori di ricerca.

risultati di ricerca di google per capire ottimizzazione seo


Tuttavia, fare SEO nel 2019 non significa solo scrivere per i motori di ricerca perché Google sta cercando di individuare gli intenti di ricerca degli utenti (ricerca semantica) già dal 2013 con l’algoritmo Hummingbird, poi potenziato con RankBrain, una macchina frutto dell’Intelligenza Artificiale che impara come migliorare i risultati di ricerca.
Questo significa che NON solo i contenuti con le parole chiave esatte saranno indicizzate. Per esempio, se cerchiamo su Google la query: “libri di seconda mano”, ecco i risultati:

Come si vede solo il secondo risultato presenta il match esatto dei termini di ricerca “Libri di seconda mano” nel Titolo SEO, che è uno degli elementi di ranking più importanti. Gli altri risultati presentano sinonimi: libri usati, libreria usato. Da questo si deduce che è fondamentale scrivere per l’utente in primo luogo e poi ottimizzare il contenuto tenendo in considerazione le parole chiave e i sinonimi.

Vediamo adesso come funziona l’ottimizzazione di una pagina web in modo pratico.

Ottimizzazione SEO di una pagina web passo passo

Di seguito proponiamo le X aree di intervento per ottimizzare una pagina web.

1. Parole chiave

Come già anticipato le parole chiave sono ancora l’elemento cardine su cui l’ottimizzazione SEO si basa. In primo luogo devi conoscere le parole chiave per cui il tuo contenuto deve essere trovato. É buona regola fare sempre una ricerca delle parole chiave utilizzando uno dei tool online (Leggi l’articolo: SEO tool a confronto): dedicare del tempo a questa ricerca è fondamentale perché innanzitutto potrai trovare le parole chiave con più volume e quindi più rilevanti e poi sarai in grado di osservare il livello di competizione che c’è per un certo termine di ricerca e selezionare strategicamente le parole più semplici con cui scalare la SERP.
Una volta che sei a conoscenza delle parole chiave desiderate dovresti disseminare il contenuto con quest’ultime, in particolar modo devi mostrare attenzione alla densità e alla collocazione di queste ultime per un’ottimizzazione SEO efficace.

Densità delle parole chiave

La densità ideale delle parole chiave è tra l’1 e il 3%. Una densità inferiore rischierebbe di non essere sufficiente, una densità troppo alta risulterebbe in SPAM.

Posizionamento delle parole chiave

Dove le parole chiave sono collocate è di fondamentale importanza per l’ottimizzazione SEO, infatti, quest’ultime devono essere:

  • nel titolo del contenuto
  • nel primo paragrafo
  • in almeno uno degli altri sottotitoli del contenuto (H2,H3,H4)
  • nell’ultimo paragrafo del contenuto
  • nel Title Tag
  • nella Meta Descrizione
  • nel titolo e ALT Tag delle immagini
  • nell’URL del contenuto

Infine, dobbiamo ricordare che non solo le parole chiave con match esatto devono essere utilizzate, ma anche variazioni della stessa per far apparire il contenuto più rilevante per i motori di ricerca e più naturale per gli utenti.

URL

L’url di una pagina web deve essere breve e semplice e idealmente contenere le parole chiave. Quindi il consiglio è quello di customizzare lo slug del tuo url ovvero la parte finale dell’url in modo da far comprendere ai motori di ricerca e agli utenti il tema della pagina eliminando parole superflue. Per esempio, lo slug di una pagina che parla di libri usati potrebbe essere /libri-usati/ oppure /vendita-libri-usati.
C’è anche da ricordare che i motori di ricerca mostrano l’URL nei loro risultati ma solo parzialmente: Google mostra circa 512px dell’URL quindi se supera questa lunghezza verrà troncato.

Tag Title

screenshot di titolo per ottimizzazione seo

Il Tag Title è un codice HTML che indica ai motori di ricerca il titolo di una pagina web, questo sarà anche visibile agli utenti quando effettuano una ricerca, quindi è importante che sia chiaro ed ottimizzato.

Tre sono le regole principali per un buon Tag Title:

  1. deve contenere le parole chiave su cui si focalizza la pagina web
  2. deve essere chiaro e persuasivo in modo da invogliare i clic
  3. deve essere di circa 580 px. Per verificare la lunghezza del Tag Title in pixel, basta usare questo tool https://totheweb.com/learning_center/tool-test-google-title-meta-description-lengths/

Meta descrizione

La Meta Descrizione è simile al Tag Title, infatti, si tratta di un codice HTML che dà informazioni ai motori di ricerca sul contenuto della pagina e viene mostrato sui risultati di ricerca agli utenti (anche se non sempre).

screenshot di meta descrizione per ottimizzazione seo

Tre sono le regole principali per un buona Meta Description:

  1. deve contenere le parole chiave della pagina web
  2. deve spiegare di cosa parla la pagina web e persuadere gli utenti a cliccarci
  3. deve essere di circa 930 px. Per verificare la lunghezza della Meta Descrizione in pixel, basta usare questo tool https://totheweb.com/learning_center/tool-test-google-title-meta-description-lengths/

Inserire sia Tag Title che Meta Descrizione è un passo fondamentale per una buona ottimizzazione SEO e non servono necessariamente conoscenze del linguaggio HTML perché ci sono plugin che permettono di compilare queste informazioni come testo in modo semplice.

Immagini

Ogni pagina web dovrebbe avere almeno un’immagine. Le immagini devono essere ottimizzate, come?

  1. Inserire le parole chiave nel titolo dell’immagine
  2. Inserire le parole chiave nell’ALT Tag in modo descrittivo. Per esempio, se la parola chiave è: “libri usati” e la foto rappresenta libri usati, utilizzare: “foto di libreria con libri usati”
  3. La dimensione delle immagini è importante perché influisce sul tempo di caricamento della pagina che è un fattore SEO importantissimo, quindi assicurati che le immagini non siano troppo pesanti.

Lunghezza

Il numero di parole che una pagina web ha ne influenza la sua indicizzazione, questo perché testi più approfonditi sono percepiti come di maggiore qualità. C’è anche una minima lunghezza consigliata che è di 300 parole.

Leggibilità

Un’altra cosa da considerare è la leggibilità del testo, in parte per soddisfare l’UX (User Experience) ma anche per i motori di ricerca, quindi fa parte dell’ottimizzazione SEO.

I consigli per aumentare la leggibilità sono:

  • utilizzare titoli (H2, H3, H4) in modo adeguato per frammentare il testo
  • il testo dopo ogni titolo dovrebbe essere di 300 parole massimo
  • usare grassetto e corsivo in modo appropriato
  • le frasi generalmente dovrebbero contenere meno di 20 parole
  • evitare l’uso della forma passiva

Una pagina web leggibile è anche visivamente piacevole e ben strutturata.

Link

Un altro punto fondamentale per l’ottimizzazione SEO è l’inserimento di link all’interno della pagina web.
Due sono i tipi di link da inserire:

  • Link interni: questi sono link ad altre pagine o articoli del sito web stesso. Questo da un lato, aiuta a migliorare l’architettura del sito web, altro importante fattore per la SEO, dall’altro incrementa il valore e la rilevanza delle pagine web linkate.
  • Link esterni: questi link in uscita puntano ad altri siti web e permettono ai bot dei motori di ricerca di trovare la tua pagina web più in fretta. Si consiglia di inserire link a siti web che non siano competitor e di alta qualità. Inoltre, è sconsigliato linkare a pagine web con le stesse parole chiave come focus.

Come controllare che una pagina web sia ottimizzata per la SEO?

Per controllare l’ottimizzazione SEO della pagina web si possono usare una varietà di strumenti, probabilmente se già utilizzi un plugin per la SEO  riceverai delle raccomandazioni e dei suggerimenti ogni volta che crei un testo.

Se non sai come controllare che la tua pagina sia ottimizzata per i motori di ricerca puoi usare il tool online di Yoast SEO: ti basterà copiare e incollare il testo che intendi pubblicare e completare le informazioni relative alle parole chiave, Tag Title, Meta Descrizione per avere un’analisi in tempo reale del contenuto.

I risultati ottenuti sono semplici da analizzare, ti saranno dati dei consigli veri e propri per migliorare il testo della tua pagina web in modo pratico.

screenshot di Yoast per ottimizzazione seo

Adesso, hai a disposizione tutti gli strumenti e le conoscenze per l’ottimizzazione SEO di tutte le pagine del tuo sito web.

Se hai ancora bisogno di consigli su come indicizzare il tuo sito su Google ed essere trovato dai tuoi clienti contattaci per una consulenza SEO gratuita.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su