Cosa fa un SEO specialist

Cosa fa il SEO specialist

Per sapere cosa fa un SEO specialist, prima di tutto deve essere chiaro cosa è la SEO.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente già lo sai, ma ti ricordo che la SEO è l’insieme di tutte le attività che finalizzate ad ottimizzare un sito per migliorarne la visibilità sui motori di ricerca.

La SEO è quindi un’attività fondamentale per avere un traffico costante sul tuo sito, possibilmente legato a parole chiave strategiche per la tua attività.

Questo, se il tuo sito è ottimizzato per le conversioni, ti permette di avere un flusso stabile e continuo di vendite, consulenze, richieste di preventivo a seconda del tipo di business e di mercato in cui ti trovi.

La SEO è cambiata molto nel corso degli anni, di pari passo con i cambiamenti di internet e con il miglioramento degli algoritmi dei motori di ricerca.

Per capire l’importanza che ha per un sito essere visibile sui motori di ricerca basta sapere che l’81% degli utenti fa un acquisto dopo avere effettuato una ricerca su internet.

Un SEO specialist è la figura professionale che conosce gli strumenti, le tecniche e le strategie che possono migliorare la SEO e quindi la visibilità di un sito sui motori di ricerca. Questo si traduce in più visitatori, più autorevolezza e più vendite.

Oggi infatti il traffico organico (il traffico che viene dalla ricerca) è ancora la fonte più importante di visitatori nella maggior parte dei casi, quindi un canale fondamentale per essere trovati e ottenere nuovi clienti.

Un SEO specialist deve conoscere bene il marketing, le tecnologie più usate su internet e deve essere costantemente aggiornato sulle evoluzioni degli algoritmi dei motori di ricerca.

Cosa fa un SEO specialist?

A grandi linee le aree di intervento del SEO specialist sono la SEO off-site e la SEO on-site.

La seo on-site riguarda tutte le attività che vengono fatte direttamente sul sito per migliorarne l’indicizzazione.

La seo off-site riguarda tutte le attività che un seo specialist fa fuori dal sito, soprattutto guadagnare backlink (link in entrata verso il sito) dal altri siti che godono di un alto ranking.

Verifica la salute del tuo sito con un site audit

La prima cosa che fa un SEO specialist è verificare la salute del tuo sito dal punto di vista tecnico. Questa azione si chiama site audit e fornisce informazioni relative ad alcuni aspetti tecnici fondamentali quali:

  • velocità del sito
  • presenza e corretta lunghezza delle meta description nelle pagine
  • presenza e corretta lunghezza dei titoli nelle pagine (tag title)
  • struttura dei link interni
  • corretto peso delle pagine (in byte) e delle immagini
  • corretto uso degli attributi alt text per le immagini

Per fare queste attività si può ricorrere sia ad un’analisi manuale che all’uso di strumenti specifici.
I migliori in circolazione sono:

Di seguito potete vedere una serie di schermate relative ad un’analisi effettuata con Ahrefs.

Interviene per risolvere i problemi tecnici del tuo sito

Una volta effettuato l’audit, il SEO specialist interviene direttamente o da indicazioni allo staff tecnico per risolvere i problemi riscontrati.

I problemi di velocità, caratteristica che risulta avere una forte correlazione con la posizione del tuo sito nei risultati dei motori di ricerca (SERP), possono essere legati a:

  • hosting inadeguato;
  • un problema architetturale del sito;
  • una tecnologia obsoleta o usata male.

A seconda della complessità del tuo sito, migliorare le performance può essere un lavoro più o meno lungo e impegnativo.


Se i problemi sono legati al markup (al codice con cui sono scritte le pagine del tuo sito), in questo caso la soluzione è semplice: bisogna intervenire sulle pagine e sugli articoli e modificare i testi secondo gli standard.

Ad esempio, il titolo più importante della pagina deve avere il tag html h1, mentre quelli secondari h2, h3 e così via in base alla gerarchia del testo.

Se c’è un problema di carenza di link interni o una struttura poco coerente e chiara, allora il lavoro sarà soprattutto di carattere editoriale. In questo caso, l’interlocutore è colui che si occupa della redazione dei contenuti.

Ricerca le keyword migliori per il tuo sito

Rimanendo nell’ambito di cosa fa un SEO specialist, la ricerca delle keyword è una delle attività a più alto valore aggiunto. Infatti non è per niente banale individuare le parole chiave che contemporaneamente possano portare al sito nuovi clienti e che non abbiano troppa concorrenza.

Per poter svolgere bene questa attività bisogna avere molto chiaro il profilo del cliente ideale, tecnicamente definita la buyer persona. Questo è un profilo semi-immaginario basato su dati reali, ricerche di mercato e interviste.

Le attività necessarie a definire questo profilo, esulano da questo articolo, ma si possono riassumere in:

  • individuare il mercato a cui si rivolge il sito;
  • intervistare attuali clienti o potenziali clienti in target (capacità di spesa, demografica, livello di istruzione, etc…)
  • fare ricerche di mercato;
  • definire a cosa è interessato, cosa ricerca, cosa vuole;
  • scrivere in forma dettagliata il suo profilo.

In questo ambito interviene tutta l’esperienza del SEO specialist che sa, da un lato, mettersi nei panni del tuo cliente ideale per intuire quali parole userà per cercare quello che tu puoi offrire, dall’altro lato effettuare una ricerca approfondita per individuare le migliori opportunità. Infatti per molte keyword la competizione è agguerrita e focalizzarsi su queste può rappresentare uno sforzo proibitivo. È meglio concentrarsi su keyword che vengono ricercate di meno, ma che hanno al tempo stesso meno competitor e che sono vicine all’intento di acquisto del prodotto che vendi.

Riscrive i contenuti per renderli più adatti ai motori di ricerca

Un’altra attività importante che fa il SEO specialist è quella di ottimizzare dei contenuti già scritti affinché vengano indicizzati dai motori di ricerca e mostrati per determinate ricerche degli utenti.

In questo caso alcuni punti importanti da considerare sono:

  • Lunghezza del testo: esiste infatti una correlazione tra i contenuti nelle prime posizioni e la lunghezza dei testi;
  • frequenza dell’uso delle parole per le quale si vuole che l’articolo venga indicizzato;
  • presenza della parola nel titolo della pagina e nel tag title;
  • leggibilità dell’articolo;
  • uso adeguato dei sottotitoli.

Queste sono le caratteristiche più rilevanti dei testi, ma ce ne sono tante altre (più tecniche) che un SEO specialist deve considerare. Per individuare gli aspetti su cui intervenire e fare le opportune correzioni, gli strumenti sono quelli elencati nel paragrafo SEO on-site, necessari per fare il site audit.

Alcuni plugin per WordPress, sono molto efficaci, come ad esempio:

Questi plugin offrono indicazioni molto preziose sui contenuti che inseriamo nel nostro sito WordPress. Indicando una o più parole chiave per le quali si vuole indicizzare un articolo, Yoast da indicazioni sulla frequenza dell’uso di quella parola e altri suggerimenti su come migliorare il testo per ottimizzarlo per Google e altri motori.

Leggi anche: Creare un sito web professionale: la guida definitiva

Uno dei fattori di ranking più importanti per un sito sono i link in entrata. Questo grafico mostra una evidente correlazione tra il numero di link in entrata per una determinata URL e la posizione della pagina nella SERP.

 

Il SEO specialist è consapevole della correlazione tra numero di referring domains e posizione nella SERP

Sorgente immagine: Backlinko

Per Google ogni link al tuo sito equivale ad un voto. Il peso di questo voto è legato alla qualità e all’autorevolezza del sito che lo ospita. Quindi più hai link di qualità più il tuo sito è considerato attendibile e valido agli occhi di Google e quindi apparirà in alto nei risultati di ricerca.

Ottenere link in entrata non è assolutamente facile. Infatti i link devono essere di alta qualità e provenire da siti e articoli che hanno una relazione chiara con la pagina di destinazione.

Tante strategie che prima davano buoni risultati, come inserire link in directory, fare scambio di link con altri siti, mettere un link su tutte le pagine di un sito, non hanno più gli effetti che avevano. Infatti Google e gli altri motori hanno portato avanti una dura guerra contro quello che loro definiscono link spam, al fine di salvaguardare la qualità dei risultati che mostrano.

Ti aiuta a definire una strategia e un calendario editoriale

Per quanto questa attività non rientri necessariamente nella specializzazione di un SEO specialist, in realtà è qualcosa su cui un bravo professionista di può dare un grande aiuto. Infatti pubblicare contenuti e rimanere coerenti e costanti con gli obiettivi del sito è un’attività molto dispendiosa che può incidere in modo rilevante su come usi le tue risorse. Questo vuol dire che devi essere molto mirato e coerente nella produzione di contenuti e concentrarti su quello che porta realmente risultati al tuo business.

Analizza i competitor per migliorare il tuo posizionamento

Ogni ricerca effettuata su Google nasconde una lotta senza quartiere per ottenere un posto nelle prime 10 posizioni. Si dice infatti che non c’è miglior posto dove nascondere un cadavere che nella seconda pagina di Google.

Questo vuol dire che se si vogliono ottenere veramente utili per il tuo business in tempi ragionevoli non è solo importante capire quali sono le parole chiave strategiche per i tuoi prodotti o servizi ma anche osservare cosa fanno i tuoi competitor e cercare di fare sempre meglio e più di loro.

Ad esempio il SEO specialist analizza il numero e la qualità di link in ingresso verso i siti, o le singole pagine, dei tuoi competitor e adotta strategie per ottenere link simili.

Monitora il tuo sito e il mercato per aumentare continuamente il traffico

Internet, il mercato, i prodotti, i media cambiano in continuazione e molto velocemente. Un sito ottimizzato per la SEO non rimane tale all’infinito. I competitor lavorano senza sosta e ne arrivano di nuovi. Questo vuol dire che il sito deve essere continuamente monitorato e migliorato. Bisogna produrre nuovi contenuti e essere certi che questi vadano nella giusta direzione, intercettando le intenzioni degli utenti.

Come capire se un SEO specialist è affidabile

Se ora ti è chiaro cosa fa un seo specialist, forse non è altrettanto chiaro come puoi trovarne uno affidabile a cui chiedere una consulenza o un aiuto se vuoi migliorare il traffico verso il tuo sito.

Innanzitutto la prima notizia è che esistono tanti professionisti che conoscono il mestiere ma ne esistono tanti altri che invece sono bravi a venderti fumo ma non altrettanto a farti ottenere risultati di rilievo.

Uno dei criteri fondamentali è osservare come il SEO specialist lavora per se stesso. Effettuando delle semplici ricerche su Google già puoi renderti conto di come il suo sito o siti a lui collegati compaiono nei motori di ricerca. Se il SEO specialist lavora per un’azienda puoi fare la stessa ricerca in relazione a quell’azienda.

Puoi vedere il suo profilo LinkedIn per individuare altre aziende o clienti per cui ha lavorato in passato e capire dai risultati di Google se ha ottenuto buoni posizionamenti. Ovviamente un’altra possibilità è quella di parlare direttamente con altri clienti.

Se da queste prime ricerche il responso è positivo, non resta che parlare direttamente con il professionista e sentire dalla sua voce se ti sembra affidabile. In questo caso l’istinto è un’ottima arma, soprattutto se hai cominciato a raccogliere informazioni come quelle presenti in questo o in altri articoli.

Come è cambiata l’attività del seo specialist negli anni

L’attività del SEO specialist è cambiata molto nel corso degli anni, essendo cambiato tantissimo cosa vuol dire ottimizzare un sito per i motori di ricerca.

Oggi ottimizzare un contenuto per i motori di ricerca è molto più simile ad ottimizzare quel contenuto per gli esseri umani.

Se, infatti, nel 2000 l’attività del SEO specialist era soprattutto un’attività tecnica che consisteva nel cercare di “fregare” il motore di ricerca per scalare le posizioni nella SERP oggi il suo ruolo è molto più vicino al marketing tradizionale e richiedere più abilità legate alla produzione dei contenuti, alla conoscenza del mercato e anche alle relazioni interpersonali.

Conclusioni

In questo articolo ho cercato di darvi indicazioni su cosa fa un SEO specialist.
Abbiamo visto che le principali attività di un SEO specialist si possono dividere in attività on-site e off-site.
Entrando più nel dettaglio abbiamo visto che un SEO specialist fa queste cose:

  1. Verifica la salute del sito con un site audit;
  2. interviene per risolvere i problemi tecnici;
  3. ricerca le migliori keyword;
  4. riscrive e ottimizza i contenuti;
  5. implementa strategie e tattiche per ottenere link verso il tuo sito;
  6. ti aiuta a definire una strategia e un calendario editoriale;
  7. analizza i competitor per migliorare il tuo posizionamento;
  8. monitora il tuo sito e il mercato.

Infine ho cercato di dare alcune indicazioni per valutare l’affidabilità e le competenze del professionista e descrivere come questa attività è cambiata negli anni.

Spero di essere riuscito a darti delle indicazioni che ti possano aiutare a trovare un professionista con le caratteristiche giuste per aumentare le preziose visite al tuo sito.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.