Come pubblicizzare un prodotto online: idee e consigli utili

Promuovere un prodotto su internet

Promuovere un prodotto su internet vuol dire sfruttare una delle leve più importanti che hai a tua disposizione per raggiungere l’obiettivo più importante. Sì, hai indovinato: sto parlando della vendita. Una buona promozione online ti aiuta a migliorare le conversioni. E a guadagnare di più.

Ti piace l’idea, vero? Questa è la condizione ideale, la possibile soluzione che ti porta a promuovere un prodotto nuovo, o magari in offerta speciale. Questo vale se hai un ecommerce ma anche se la vendita avviene in modo diverso. In ogni caso hai un obiettivo strategico.

Sto parlando della promozione attraverso il tuo piano di web marketing. Lanciare un nuovo prodotto sul mercato non è mai semplice, così come ci possono essere difficoltà a spingere soluzioni già presenti nel catalogo. Come risolvere il problema? Ecco una piccola guida per dare una marcia in più al tuo processo di vendita e al tuo ecommerce, un’arma per vendere online.

Da leggere: come usare Instagram per il tuo negozio online

Contenuti per l’ottimizzazione SEO

Il primo modo interessante per promuovere un prodotto su internet: fare in modo che le persone giuste, quelle interessate all’acquisto anche indirettamente, trovino le tue pagine sul motore di ricerca. Per fare questo devi lavorare con i vari SEO tool (Semrush, Seozoom, Ubersuggest, Answer The Public) su una keyword research che individui le parole chiave giuste.

La divisione sostanziale è tra keyword transazionali e informazionali. La differenza riguarda l’intento. Nel primo caso si racchiude il bisogno di svolgere un’azione utile al business. Qui si ritrovano tutte le query delle persone che in mente hanno l’acquisto. Un esempio:

“Prezzo telefono Samsung”.

Le keyword informazionali, invece, sono quelle che riguardano una richiesta di chiarimenti, istruzioni, soluzioni per risolvere problemi e dubbi. Il tutto, ovviamente, legato al tuo business. In questo caso posso portare come esempio: “Come pulire lo schermo di un Samsung”. Fatta questa distinzione puoi lavorare con i contenuti che su un ecommerce si differenziano così:

  • Le tassonomie (categorie, sottocategorie) si posizionano per le ricerche generiche.
  • Con le schede prodotto, invece, presidi le query più specifiche.
  • Gli articoli del blog interno abbracciano le esigenze informazionali.

C’è da aggiungere che le ricerche legate alla richiesta d’informazione sono le più numerose e corpose, e con un blog puoi portare tante visite verso le schede. Ricorda, però, di studiare un buon sistema di banner e pop-up per veicolare il traffico dalla pagina del blog alla scheda che vuoi promuovere. E che ti consente di raggiungere la vendita finale.

Puoi pubblicizzare con gli influencer

Oggi è importante non perdere di vista l’importanza dell’influencer nel processo che ti porta a promuovere un prodotto su internet. Seth Godin, nel suo famoso ebook Unleashing the Ideavirus, li definisce starnutatori: sono quei soggetti che riescono a raggiungere un numero più o meno ampio di soggetti utili al tuo scopo. E che possono veicolare un’idea.

Il concetto base è questo: devi influenzare un gruppo di persone che non potresti raggiungere in modo diverso. La pubblicità classica, quella che vede l’azienda in primo piano che lancia un messaggio da inoculare al pubblico, non funziona più. È l’opinione delle persone fidate ad avere una buona spinta e a promuovere con successo il tuo messaggio. Cosa fare in questi casi?

Puntare sull’influencer marketing. Individuando le persone giuste da contattare, intercettare e coinvolgere per promuovere un bene in modo naturale. Ci sono diverse soluzioni per operare in questa direzione, puoi optare per i micro-influencer o investire sui testimonial famosi. Quello che devi sapere è chiaro: non sono i numeri a fare sempre la differenza, devi valutare l’engagement, il coinvolgimento reale del pubblico. A volte si ottengono risultati migliori con influencer con pochi follower ma a capo di una community compatta.

Lavora con Facebook Ads e AdWords

Impossibile promuovere un prodotto su internet senza prendere in considerazione la pubblicità, il cuore del commercio. Ogni attività di vendita online ha bisogno di un lavoro sull’advertising per ottenere il risultato sperato. Vale a dire la vendita, la conversione, il guadagno effettivo.

Senza investimenti c’è poco da recriminare. Soprattutto se si parla di un mancato investimento pubblicitario. I percorsi più efficaci? Senza ombra di dubbio Facebook Ads e AdWords, il circuito PPC di Google. Attraverso questi canali puoi ottenere visibilità a pagamento nella serp del motore di ricerca e nello stream del social network. In questo modo puoi presidiare due ecosistemi che racchiudono la totalità dell’esperienza online di ogni individuo.

Mai dimenticare il remarketing (retargeting)

Nel discorso pubblicitario è giusto citare il remarketing, vale a dire quelle tecniche di advertising (di solito attuate sempre con AdWords e Facebook Ads) per recuperare gli utenti che hanno:

  • Visitato una scheda prodotto.
  • Iniziato ma non concluso l’acquisto.
  • Abbandonato la scheda prodotto.

Il tentativo è quello di trasformare un abbandono in una vendita. Questo avviene attraverso il tracciamento tramite pixel (una stringa di codice nel sito) che consente di avere maggiori informazioni sul target. E di presentare delle pubblicità che abbiano per oggetto proprio quel bene che hai abbandonato. Questo per aumentare le vendite in modo decisivo.

retargeting
Come funziona il retargeting – Fonte immagine

Chi lavora nel mondo della promozione online di prodotti e servizi sa bene che non sempre si ottiene una vendita alla prima visita. Il remarketing (o retargeting) lavora in questa direzione: fare in modo che la persona ritorni su una determinata pagina. E concluda la spesa.

L’email marketing può fare la differenza

Qui cito l’email marketing, una vera miniera d’oro per chi vuole promuovere un prodotto su internet. Il motivo di quest’affermazione è semplice: con questo sistema puoi raggiungere il target nella propria casella email, con messaggi studiati per un determinato segmento.

Qui l’ottimizzazione può essere massima, con un solo invio puoi raggiungere migliaia di persone e moltiplicare le visite al sito che possono trasformarsi in vendite. C’è da dire che non è sempre così facile, le regole da rispettare nell’email marketing sono diverse:

  • Non ammorbare l’utente solo con messaggi promozionali.
  • Evita di diventare spam e di finire nel cestino.
  • Segmenta e targettizza il messaggio in base al gruppo di riferimento.

Il lavoro dell’email marketing per vendere online si intreccia con la produzione di buoni motivi per seguirti. Se lanci solo pubblicità diventi un fastidio, e finisci nella cartella della posta indesiderata. Altra situazione pericolosa: insistere sulla promozione. Ma se ti comporti come un venditore al mercato diventi carne da macello per l’antispam.

La soluzione? Coccola le persone con il content marketing. Offri contributi validi come lead magnet per acquisire il contatto email e alimenta con una buona attività di lead nurturing, chi ti segue con lavori interessanti. Magari white paper, case study e contenuti avanzati per lead che magari sono già rivolti perso la natura di prospect. Ovvero lead protesi verso l’acquisto.

Da leggere: 7 strategie di digital marketing che fanno la differenza

Promuovere un prodotto su internet

Vuoi pubblicizzare un prodotto online ma non sai da dove iniziare? La scheda prodotto è il punto di partenza, poi ci sono le attività che rientrano nella prospettiva utile per completare l’opera.

Parlo di social media marketing, email marketing e tutto ciò che rientra nelle dinamiche degli influencer.  Perché non è un problema farsi aiutare da persone ben inserite nella community per raggiungere le persone che ti interessano. L’importante è ragionare sempre in ottica inbound marketing. Vale a dire farsi trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno di te.

Tu ragioni seguendo questo principio? Il tuo punto di vista per fare una pubblicità efficace online? Parliamone insieme nei commenti, è un tema molto importante per il negozio online.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.