Come creare un funnel di marketing: fai da te, professionista o agenzia specializzata?

come creare un funnel di marketing

Quando mi chiedono come creare un funnel di marketing l’idea va subito a qualcosa di strategico, basato su un percorso da studiare a tavolino definendo ogni passo su continui test e verifiche.

Perché è questo che fa la differenza, sai? Un funnel deve essere studiato e provato, ma sempre pensato per evolversi e migliorarsi. Ma di cosa stiamo parlando? Con questo termine si intende un percorso (tradotto come “imbuto”) nel quale entrano diversi utenti grezzi, sconosciuti.

E si arriva a un risultato raffinato. Vale a dire un utente che si trasforma in cliente. Se prendi in considerazione il funnel dell’inbound marketing il primo passo è quello di trasformare la persona sconosciuta in visitatore, l’ultimo porta il cliente a diventare ambassador, evangelista del brand.

Marketing Funnel

Tutto questo è interessante, vero? Ma come creare un funnel di marketing efficace e ben strutturato? Hai tre opzioni, scopriamole analizzando vantaggi e lati negativi delle scelte.

Creare un funnel in proprio: conviene?

La prima idea da valutare: posso strutturare un funnel da solo? Certo, questo è un punto da considerare. In realtà questa soluzione ti dà la possibilità di gestire ogni passaggio in completa autonomia, senza dispersioni e incomprensioni con gli altri membri del team.

Come creare un funnel di marketing? Di certo non affrontando compartimenti stagni tra chi deve creare i testi del blog per attirare il pubblico, l’esperto che si occupa delle landing page e quello che gestisce il lavoro sull’email marketing. Non è questo lo spirito giusto.

Progettare un percorso senza l’aiuto esterno può essere una buona soluzione se il progetto in questione è piccolo, poco impegnativo e necessità di una conoscenza puntuale del contesto. Alla base deve esserci la tua competenza su ogni punto toccato dal percorso.

I problemi di un lavoro in proprio

In realtà l’opzione fallimento è dietro l’angolo quando decidi di puntare sul funnel fai da te. Ipotizzando una buona conoscenza del settore web marketing, con un’infarinatura degli aspetti principali, non puoi mai pensare di generare un funnel complesso da solo.

Perché una simile architettura ha bisogno di figure differenti. Hai alle spalle un’agenzia di proprietà che ti supporta? Bene, altrimenti dovresti rivolgere le tue attenzioni altrove.

Rivolgiti a un’agenzia specializzata

Direzione opposta a quella indicata nel paragrafo precedente. In questo caso ti affidi a un’agenzia specializzata nella creazione di un funnel di marketing. Esistono realtà del genere? Certo, questa soluzione può fare molto per chi vuole gestire un percorso lineare.

Ma soprattutto capace di organizzarsi intorno a realtà complesse. Vuoi creare un funnel per vendere online, basandoti su articoli differenti e opzioni diverse? Non hai scelte, devi lavorare insieme a veri professionisti con esperienza certificata in questo settore del digital marketing.

come creare un funnel di marketing
Come creare un funnel di marketing secondo Moz

Lo stesso discorso vale se vuol lavorare nel settore B2B. In questo caso puoi aver bisogno di funnel più complessi perché la vendita, in questo caso, è complessa. E c’è una differenza tra:

  • Top of funnel.
  • Middle of funnel.
  • Bottom of funnel.

Con questi termini si definiscono fasi differenti del lavoro di content marketing che contemplano una creazione di “esche” per utenti che prima non ti conoscono, poi si interessano alla tua offerta, vogliono approfondire e infine acquistare. Credi che questo possa essere gestito con il fai da te? Il passaggio da lead a prospect e infine a customer non è semplice.

Svantaggi del lavoro in agenzia

D’altro canto l’idea di operare con un’agenzia specializzata nella creazione del funnel marketing non è sempre conveniente. Il primo punto da sottolineare è questo: i costi non sempre sono facili da affrontare. Perché la struttura che hai a disposizione consente di raggiungere mete professionali. Questo, però, ha un costo. E forse non hai queste esigenze.

Contatta un libero professionista

Questa può essere la soluzione intermedia, quella che ti consente da un lato di avere la professionalità di un profilo specializzato nell’ottimizzazione di un funnel di vendita.

Ma dall’altro versante puoi evitare la struttura mastodontica dell’agenzia. Che, ben inteso, in determinate occasioni è perfetta per ottenere i risultati che hai sempre sperato.

Ma non sempre. Quando le esigenze si legano a realtà medio/piccole, e magari puoi sopperire a una parte delle necessità di un processo strutturato, l’importante è avere una figura che ti aiuti a migliorare solo determinati aspetti. O che magari si occupi di supervisionare e ottimizzare.

Gli aspetti positivi riguardano un livello di spesa accettabile e una struttura modulare: se ti serve una consulenza per il CRM la richiedi, altrimenti no. E così puoi fare per ogni fase.

Il libero professionista può decidere a sua discrezione quali figure professionali coinvolgere per portare a termine il percorso e tu paghi solo ciò che serve. Come creare un funnel di marketing in questi casi? Puntando sulla flessibilità che può fare tanto per la tua realtà aziendale.

Ci sono aspetti negativi da valutare?

Quella del freelance da coinvolgere per generare un funnel di vendita può essere il giusto equilibrio tra spesa e prestazioni, ma come sempre accade in questi casi la scelta è determinante. Una grande agenzia ha la struttura per risolvere problemi, trovare soluzioni, innovare. 

Con il singolo professionista hai sempre il limite organizzativo. Devi scegliere bene e organizzare le risorse per essere sempre a capo. E avere la competenza necessaria in modo da valutare necessità e traguardi. Insomma, anche la strada intermedia ha le sue caratteristiche da valutare: non esiste la soluzione buona in ogni occasione.

Da leggere: come trovare nuovi clienti con l’inbound marketing

Come creare un funnel di marketing

Questo passaggio non può e non deve essere pensato come un lavoro semplice e immediato, da organizzare sempre in proprio. Se hai le competenze, e non pretendi troppo, puoi lavorare da solo e creare per le tue realtà dei percorsi interessanti per trovare nuovi clienti online.

Va sempre bene così? No, nel B2B e nelle soluzioni più complesse c’è bisogno di professionalità diverse. Come quelle che puoi trovare in un’agenzia specializzata con profili specializzati nell’ottimizzazione SEO, nella creazione di campagne PPC, email marketing e di copywriting. Tu cosa preferisci? Secondo te come puoi lavorare al meglio? Contattaci per trovare la soluzione.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.